Per la Pace contro ogni forma di dominio e sfruttamento

 

 

L’imperialismo capitalista che persegue il profitto con sempre più ferocia, impedisce ogni forma di cooperazione e pace tra i popoli, genera dominio e sfruttamento delle fasce sociali più deboli, a tutte le latitudini.
Ai nostri giorni, nel continente Europa, lo vediamo accadere mediante una forma di dominio chiamata Unione Europea, espressione politica ed economica del neoliberismo e dell’ordoliberismo più spietati che si è servito della moneta unica.

L’euforia dei primi anni, in cui l’adesione al meccanismo della moneta unica ha favorito una circolazione di capitali libera e spregiudicata, ha presto ceduto il passo alla più grave crisi finanziaria ed economica dalla fine della seconda guerra mondiale.

L’ingente massa di denaro messa in circolazione agli inizi del nuovo secolo, apparsa come ricchezza scaturita per incanto dal nulla, altro non era che il frutto dell’istigazione all’indebitamento privato nei confronti di cittadini e imprese dei paesi del Sud d’Europa, e quindi anche dell’Italia.

L’indebitamento privato sarebbe presto diventato indebitamento pubblico insostenibile grazie allo scellerato e puntuale salvataggio delle banche con i soldi pubblici e la cessione di uno strumento fondamentale come la politica monetaria alla Banca Centrale Europea.

La BCE, banca di privati blindata dai Trattati europei, non risponde politicamente a nessun elettore e a nessun governo democraticamente eletto, così come la Commissione Europea e il Fondo Monetario Internazionale, che insieme formano la famigerata Troika. La BCE, con il pretesto della stabilità dei prezzi attua politiche che mirano solo a garantire la qualità del denaro e gli interessi di chi lucra profitti sul fabbisogno degli stati alla periferia d’Europa che non hanno altro modo di finanziare la propria spesa pubblica se non continuando a indebitarsi.

Questo meccanismo dell’inganno europeo è stato messo in piedi anche con la complicità di una sinistra snaturata che ha barattato i propri ideali in cambio della possibilità di governare per continuare a garantire gli affari delle proprie clientele ignorando i bisogni reali delle persone e gettando il nostro amato Paese in una trappola economica le cui conseguenze, a dispetto di ogni ottimistica propaganda governativa, sono sotto gli occhi di tutti: enorme aumento della povertà, disoccupazione strutturale a livelli drammatici, compressione dei salari, pesanti tagli allo stato sociale, alla sanità pubblica e alle pensioni, inasprimento fiscale, la distruzione dell’apparato produttivo industriale e della piccola e media impresa, insieme allo smantellamento e alla svendita delle imprese pubbliche.

L’inconsistenza di un’altra presunta sinistra, derivata da quella snaturata e, se possibile, ancora peggiore, sfrutta opportunisticamente questa situazione per invocare più Europa rivolgendosi a quella parte di elettori che imbevuti di ideologia e di anni di propaganda martellante, pur riconoscendo le conseguenze delle politiche europee non intendono impegnarsi per liberare il nostro Paese dalla tirannia del capitale finanziario globale di cui le istituzioni europee sono strumento efficace e privilegiato e dare così inizio ad un nuovo percorso della storia che veda finalmente vivere la nostra Costituzione allo scopo di realizzare la democrazia e la giustizia sociale.

Tutto ciò sarà possibile solo se consideriamo prioritario individuare una strategia politica e i mezzi necessari per ripristinare una moneta statale emessa da una Banca Pubblica Nazionale alle dipendenze del Parlamento e del ministero dell’economia.
Non sarà un percorso facile, però è l’unico che possiamo e dobbiamo intraprendere con saggezza e determinazione.

~~~

IL MOVIMENTO ESSERE SINISTRA É UN MOVIMENTO PACIFISTA ANTIMILITARISTA E ANTINAZIONALISTA

Il MovES è un Movimento che sostiene l’autodeterminazione di tutti i Popoli, riconosce alle Nazioni il diritto di essere indipendenti e ai popoli che vi risiedono quello di governarsi in piena libertà e autonomia senza ingerenze esterne di alcun tipo.

Sosteniamo inoltre, le lotte di emancipazione di tutti i popoli che ancora oggi vivono prigionieri di occupazioni militari e politiche dentro i naturali territori d’appartenenza, riconoscendo come legittime le loro prerogative d’indipendenza contro tutti i poteri sovranazionali che li opprimono.

Il MovES è un Movimento Antinazionalista che nel riconoscere il diritto alla Sovranità di tutti i Popoli. Respinge altresì che tale diritto diventi il pretesto per trarre vantaggio utilizzando la propria forza economica e militare per instaurare rapporti di egemonia e di dominio su altri popoli liberi.

In politica estera saranno promossi con altri popoli liberi solo trattati e accordi costruiti sulla base di una espressa volontà popolare e nel segno della cooperazione, della reciprocità e del simmetrico vantaggio nell’interesse generale dei cittadini contro le pretese di ogni oligarchia.

Il Movimento Essere Sinistra è un movimento ANTIMILITARISTA
RIPUDIAMO LA GUERRA nel rispetto autentico dell’art. 11 della Costituzione come strumento di offesa e dominio alla libertà degli altri popoli, e RIFIUTIAMO di aggregarsi ad altri eserciti per combattere guerre per conto terzi fuori dai propri confini con qualsiasi pretesto esse, in spregio al succitato articolo, sono state finora condotte con diverse motivazione propagandistiche e manipolatorie, a partire dal terrorismo.

 

 

.