LA ROSA E’ VIVA CERTAMENTE

LA ROSA E’ VIVA CERTAMENTE

Antonio Gramsci

Sai, da un anno in qua, a cicli eterni
le stagioni sono in me.
Aspetto che compagni ed angeli
si uniscano con me.
Sollevo gli occhi all’improvviso,
vedendo boschi intorno a me,
andare in volo nel soffitto,
senza dimenticare che…

Sai, la rosa si è completamente ravvivata
anche se, da un anno in qua,
racconti e favole li ascolto dentro me.
Chiudere gli occhi all’improvviso,
sentendo boschi intorno a me,
e se lo spazio non esiste,
il tempo è carne e credo che
atomi e vuoto sono in me.
La mente è debole per chi,
distintamente come noi,
nuota in un mare che non c’è.

Se fingendo, immobile, affronto istanti,
pochi secoli in silenzio,
ho contato cento sputi e sono qui,
ora che il caldo annuncia il gelo,
fragile brezza su di me.
La rosa è viva certamente.
Dopo la neve fiorirà.

(Antonio Gramsci, da una lettera alla moglie)

Alla bandiera rossa

Alla bandiera rossa

Pier Paolo Pasolini

Per chi conosce solo il tuo colore, bandiera rossa, tu devi realmente esistere, perché lui esista:

chi era coperto di croste è coperto di piaghe, il bracciante diventa mendicante, il napoletano calabrese, il calabrese africano,

l’analfabeta una bufala o un cane. 

Chi conosceva appena il tuo colore, bandiera rossa, sta per non conoscerti più, neanche coi sensi:

tu che già vanti tante glorie borghesi e operaie, ridiventa straccio, e il più povero ti sventoli.

La religione del mio tempo, 1961

Pier Paolo Pasolini

Dimensione carattere
Colors