UN COMITATO IN DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA

UN COMITATO IN DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA

Corte per la scuola pubblica

Il Comitato in difesa della Scuola Pubblica di Paderno Dugnano (C.S.P.) nasce contro ogni taglio alla scuola pubblica.

A livello italiano e a livello regionale stiamo assistendo ad un vero e proprio smantellamento del sistema scolastico pubblico. Smantellamento accompagnato dall’avanzare di una serie di progetti, di riforme, come appunto la “Buona Scuola”, che dietro il loro apparente dinamismo manageriale non nascondono altro che la privatizzazione dell’Istruzione popolare.

Si sta cercando di ricreare una vera e propria scuola dove possa studiare soltanto chi ha le disponibilità economiche per poterselo permettere.

L’aumento dei costi di studio, (costi dei libri, dei mezzi pubblici, delle tasse scolastiche, delle tariffe dei pasti, dei carichi imposti alle famiglie come i contributi “volontari”), la scarsa qualità del rapporto con la Scuola, programmi non sempre adeguati, integrazione della diversità e collaborazioni difficili sono problemi quotidiani che le famiglie padernesi sono costrette ad affrontare quotidianamente e che sono una diretta conseguenza del sistema che compromettendo il Diritto allo Studio, dequalifica con la privatizzazione la professione dell’Insegnante.

Vista la carenza di rappresentanza dei cittadini fruitori del Servizio Scolastico nel nostro comune, degli studenti/alunni e dei lavoratori del settore, come residenti a Paderno con 2 figli nelle nostre Scuole statali, abbiamo deciso di organizzarci in una struttura democratica con un programma che sia espressione delle necessità delle famiglie, degli studenti e dei lavoratori dell’Istruzione pubblica.

Il nostro appello è rivolto naturalmente a tutte le famiglie e a tutti gli insegnanti (educatori, lavoratori ATA) interessati perchè ci contattino, aderiscano e costruiscano il CSP.

Convinti che l’obiettivo di promuovere una scuola pubblica democratica, gratuita e libera non sia altro che una parte del processo generale per una società migliore dove cultura e istruzione non siano più la prerogativa di una minoranza privilegiata della società.