EX OPG OCCUPATO: CONTROLLO POPOLARE SUI TERRITORI PER FERMARE LA DEVASTAZIONE AMBIENTALE A NAPOLI

EX OPG OCCUPATO: CONTROLLO POPOLARE SUI TERRITORI PER FERMARE LA DEVASTAZIONE AMBIENTALE A NAPOLI

Fermiamo il biocidio

da EX OPG OCCUPATO – Je so pazzo

Oggi [14 giugno ndr] a Napoli in centinaia abbiamo manifestato contro i roghi e la devastazione ambientale, che stanno distruggendo il nostro patrimonio naturale e la nostra salute.

Siamo scesi in piazza perché non si può assistere in silenzio a incendi come quello del Vesuvio o ai tanti roghi tossici dell’hinterland, perché è assurdo che il Governo del PD compri cacciabombardieri e non Canadair, che tagli su prevenzione e cura del territorio, che spenda 5 miliardi per le banche e nemmeno un euro per i comuni cittadini!

Siamo scesi in piazza perché il comportamento della Regione a guida De Luca è stato del tutto inadeguato a fronteggiare questa emergenza, perché vogliamo sapere cosa stanno facendo, visto che la Regione è un ente che le risorse le ha…

Ex OPG

Siamo scesi in piazza per denunciare pubblicamente i loschi poteri, i camorristi, l’imprenditoria criminale – che va dai colletti bianchi al piromane di turno – che appiccano il fuoco incuranti dei nostri destini.

ORA BASTA! CONTROLLO POPOLARE SUI TERRITORI, DENTRO LE ISTITUZIONI! NOI VOGLIAMO CAMPARE!