HA DIFESO CL, SI E’ VENDUTO AL NEOLIBERISMO, E ORA COSA FA? CORRE ALL’APPELLO PER L’UNITA’ DELLA SINISTRA

HA DIFESO CL, SI E’ VENDUTO AL NEOLIBERISMO, E ORA COSA FA? CORRE ALL’APPELLO PER L’UNITA’ DELLA SINISTRA

Bertinotti-Carron

di Ivana FABRIS

Non c’è occasione più ghiotta per i morti viventi di uscire dalle cripte, come l’apparire all’orizzonte di un nuovo schieramento politico che si dichiara di sinistra.

Così, anche Bertinotti, oggi lascia saio e rosario e ci dispensa le sue giaculatorie su cosa serva alla sinistra, dicendo pure (!) che “invocare il centrosinistra è un suicidio e che serve una rottura radicale”.

E lui di rotture se ne intende.

Uguale per i suicidi. Come ci ha suicidati lui, forse solo Occhetto.

Ma pure di ciò che è radicale, è davvero un esperto.
Infatti radical-chic come lui, pochi altri.

Bertinotti, riposa. E prega.

Prega che non ti si chieda mai di rispondere davanti al popolo delle tue responsabilità storiche e della tua compiacenza col sistema e del tuo asservimento al neoliberalismo.

SENZA MIGRANTI, UN PAESE ANCORA PIU’ POVERO

SENZA MIGRANTI, UN PAESE ANCORA PIU’ POVERO

di Jaki BALDI

Si dibatte sullo jus soli, ma se immaginiamo un paese senza migranti, lo vedremo più povero sia a livello umano che culturale, nonchè numericamente.

Infatti, viste le condizioni di precariato globale dei nostri giovani, risulta quasi impossibile crearsi un famiglia loro.

Cosa ci insegnano i migranti?

Per esempio a rialzare la testa contro lo sfruttamento lavorativo.

Giorni fa il facchinaggio ha scioperato in tutta Italia ed alla testa dei lavoratori c’erano proprio gli “stranieri” di prima e seconda generazione.

Ne avete avuto notizie dai media? io no..

Dimensione carattere
Colors