di Paola Cecilia CORSI

Vorrei dedicare le mie energie solo agli esseri viventi che amo, ma non è nel mio carattere chiudere gli occhi sul mondo. 

Questo è in assoluto il più brutto, assurdo e surreale momento politico italiano che abbia mai vissuto. 

Non ho alcun punto di riferimento, vedo solo una massa di politicanti pericolosi, perché privi, in un modo o nell’altro, del minimo senso di etica. 

Etica e politica dovrebbero essere strettamente legate l’una all’altra, senza ETICA non si può fare politica, non si può e non si deve vivere. 

La politica di questi ultimi decenni ha eliminato tale parola dal vocabolario. 

Per favore, lo dico a chi condivide con me questo profondo disgusto: MUOVIAMOCI! Aiutatemi e aiutiamoci! 
Facciamo qualcosa (di sinistra…!)