Berlusconi e D'Alema a Porta a Porta

di Ivana FABRIS

Solo lui, solo il leader Maximo poteva avere l’ardire di fare le affermazioni contenute nell’articolo del Manifesto.

L’ultima chiamata per la sinistra? Quale sinistra, Massimo?

La TUA sinistra, quella fatta a tua immagine e somiglianza, quella che fa accordi sottobanco, quella che maneggia a suo piacimento, quella che inganna e sfrutta ancora il sentimento della base per il proprio particolare interesse, quella che distrugge i diritti dei lavoratori perchè la tua razza politica li ha venduti al capitalismo finanziario?

Spiacenti, questa sinistra, Massimo, non ci riguarda perchè NON è sinistra.

Da comunisti a liberisti è un film dell’orrore che se solo qualcuno ce lo avesse spoilerato 30 anni fa non ci avremmo creduto.

E ancora insisti, insisti e spargi mistificazioni di ogni genere com’è contenuto in questa dichiarazione che hai rilasciato.

Estremismo al Brancaccio…se non ci fosse da piangere, visto il dramma che vive il paese, dramma che avete generato tu e i tuoi degni compagni di partito ex comunisti come te, ci sarebbe da sbellicarsi dal ridere.

Eppure Fassina vi lancia ancora un’ancora di salvataggio mentre la Storia sta per condannarvi definitivamente al rango dei peggiori traditori delle classi lavoratrici che questo paese abbia mai conosciuto.

Quel Fassina che tanto hai denigrato, adesso ti fa comodo perchè apre a te, a Gotor (l’uomo dei voucher) e tutti i pisapiani di renziana genìa, in nome di una presupposta unità.

Sì, l’unità della sinistra con cui vi riempite la bocca e incaprettate ancora migliaia di persone che la inseguono come un miraggio che vi servirà unicamente a garantire voi stessi e il PD alle prossime politiche.

Tu la sinistra, Massimo, neanche te la ricordi.

Ma neanche lei (a parte i tuoi fan e le tue groupie) ricorda te, se non per quella firma da segretario sulle tessere della FGCI del tempo che fu, trampolino di lancio verso il firmamento liberista che oggi ti vede burattinaio indiscusso di un’altra tra le più vergognose operazioni.

Insomma, è l’ultima chiamata per te e NON per la sinistra dato che di sinistra non è rimasta parvenza nella tua visione politica se mai c’è stata, quindi perchè dovresti smentirti?

Sta sereno, Massimo, ti smentiremo noi tutti che non abbiamo MAI dimenticato cosa significhi essere dalla parte della giustizia sociale e contro il capitale, qualunque esso sia.