Beppe Grillo

di Coordinamento Nazionale MovES

QUESTO VIDEO DI ANDREA BARBATO è del 1994, eppure già allora aveva tracciato i confini di un fenomeno che si verificò qualcosa come vent’anni dopo.

Intercettare la rabbia, darle voce e poi parcheggiarla in un recinto di livorosa frustrazione e di vittimismo, non porta alcun cambiamento.

Il M5s è ancora nello stesso solco di vent’anni fa.

La rabbia è aumentata e racchiusa dentro al M5s senza divenire propellente per la ribellione.
Possiamo mandare un vaffanculo globale ma se poi non ci sono programmi e obiettivi concreti e fattivi, finisce che il nostro vaffanculo resti solo un grido rabbioso in una delle notti più buie della storia moderna di questo paese, con beneplacito del sistema.