di Immacolata LEONE

Lo sapete com’è il ritorno al Medioevo?

Ve lo dico io.

Tu lavori a cottimo come un asino, per una cifra ridicola, consegni, nessun commento se fatto bene o male, ma solo una comunicazione: “ti paghiamo la metà ora e l’altra metà tra un pò” (non si sa quando sarebbe).

Poi viene fuori che non va, devi rifare delle cose, e siccome tu hai bisogno del resto del pattuito, le rifai, con lo stomaco che ti brucia per il nervoso, vorresti spaccare o sputare in faccia a quella persona,
ma lo rifai.

Si lo rifai, quei pochi miserabili soldi ti servono

E tu ti pieghi
e la tua dignità va a farsi fottere, cosi come i tuoi titoli di studio.

Continuano i dolori di stomaco
e puoi pure vomitare per il troppo nervoso, ti si schizzano le cervella, gli occhi si gonfiano, e tutto il resto all’improvviso diventa il nulla.

Il Medioevo ai tempi del colera.