Renzi al telefono

di Mario GALLINA

Facciamoci delle domande alle quali proviamo a dare una risposta la più sincera e oggettiva possibile:

1) quanti di noi, avendo un ruolo appena appena più elevato del capocondomino, parlando al telefono non immaginerebbero di essere intercettati?

2) quanti di noi parlando telefonicamente con una persona che è stata già intercettata e la cui intercettazione è andata non sulla gazzetta della parrocchia, ma su tutti i quotidiani nazionali, penserebbero di non essere intercettati?

3) quanti di noi dovendo dare dei consigli ad un proprio familiare invischiato a torto o a ragione in una indagine o inchiesta in generale, sul comportamento da tenere con gli inquirenti, premesso che il familiare non stia in Papuasia ma a casa sua dove lo possiamo incontrare quasi tutti i giorni, gli parlerebbero per telefono e non di persona?

Se dite “SI, io faccio questa cosa assurda”, a tutte le tre domande siete Matteo Renzi!

Mario Gallina