NORMALIZZAZIONE DEL M5S? FATTO

NORMALIZZAZIONE DEL M5S? FATTO

grillo-m5s

 

di Ivana FABRIS – COORDINATRICE NAZIONALE RESPONSABILE del MOVIMENTO ESSERE SINISTRA MovES

 

Il processo di normalizzazione in politica è quel passaggio in cui forze antisistema vengono canalizzate dal potere ad inserirsi perfettamente nel quadro generale di sistema.

Sta accadendo anche col neofascismo nella percezione generale.
Permettere che esistano liste elettorali neofasciste, ad esempio, far partecipare i loro esponenti ai dibattiti televisi, significa rendere tutto normale agli occhi degli italiani e questo, ovviamente, implica anche che di fatto si delegittimi l’antifascismo in quanto condizione non più necessaria, se il fascismo diventa normale.

Ma tornando al punto, qualcuno illusoriamente si aspettava che Beppe Grillo in qualche modo potesse disconoscere Luigi Di Maio.
Beh, davvero la pia illusione di chi ha realmente creduto che il M5s fosse un partito antisistema.
Che non lo fosse era chiaro sin dagli albori per diverse ragioni e oggi la conferma definitiva attraverso una dichiarazione di Grillo sul suo blog.

Questo passaggio dice molte cose:

“… il mio Vaffa, forse è finita l’epoca del Vaffa ma comunque ho cercato di capire, di essere curioso, di capire, Dio mio, capire. Cosa bisogna capire? Che cosa? Fra cosa bisogna andare a prendersi la verità?
Quale verità? La percezione della verità? Sto impazzendo, sto impazzendo, fate veloce a fare un governo perché io sto impazzendo”

Traduciamo:
Fate veloce a fare un governo.
A livello di comunicazione politica pura e semplice, sta dicendo a tutti gli lettori/elettori del M5s che va bene qualunque cosa, purchè questo governo si faccia.

Finita un’epoca? Sì e No.

Sta dicendo, Grillo…Sì, adesso noi M5s governeremo e quindi non aspettatevi PIÙ da noi che gridiamo slogan ma, anzi, vedrete quanto bravi, ordinati e rispettosi saremo di tutte le regole.

No, mai davvero iniziata se non per parcheggiare la rabbia intercettata grazie alla mancanza della sinistra nella scena politica e nei territori.

Questo ha reso funzionale al sistema il M5s e al tempo stesso solo demagogico, primo fra tutti, primo proprio in termini di successo di questa sua funzione.

Vedremo il risultato elettorale, siamo tutti molto curiosi in tal senso.
Non tanto percentualmente parlando, quanto sulle scelte politiche che faranno per formare un governo.

E credo che ci ricorderemo presto tutti di chi diceva che il potere logora chi non ce l’ha.

Dimensione carattere
Colors